La festa di Michele

la celebrazione della festa di San Michele

La festa di San Michele si festeggia il 29 settembre. In questo periodo dell’anno, la stagione ha un’atmosfera diversa: l’aria è più fresca, le giornate si accorciano e le chiare notti d’Autunno sfoggiano un meraviglioso cielo stellato. Possiamo rivolgere la nostra attenzione al cielo e alle stelle cadenti che attraversano l’oscurità. Sugli alberi, le foglie ingiallite cadono al vento d’Autunno.
Si potrebbe dire che la festa apra le porte alla stagione autunnale, ma da un punto di vista spirituale l’Autunno inizia qualche settimana prima, quando la pioggia di meteoriti delle Perseidi, in prossimità della notte delle stelle cadenti di San Lorenzo, rinnova la celebrazione della vittoria di San Michele sul drago.

La festa di San Michele celebra la volontà umana e le forze eroiche che riposano in ogni uomo, le stesse che hanno guidato San Michele a vincere la battaglia contro il drago dell’apocalisse, simbolo del male, scacciandolo dai cieli.

La celebrazione della festa di San Michele

In occasione della festa di San Michele è consuetudine aspettare il sorgere del sole, per poi cimentarsi in prove eroiche che si concluderanno con l’attraversamento del tunnel del drago.

Ci sono tante sorprese e inattese magie che dobbiamo preparare in gran segreto. Questo aspetto è molto importante: gli enigmi e le cose a prima vista incomprensibili suscitano nei bambini forze nascoste. Tra le sorprese che dobbiamo preparare vi sono delle fasce argentate da legare intorno alla testa, che vengono date a tutti i “Cavalieri di San Michele” e indossate durante la festa. Ricordiamo di prepararle anche per gli adulti!

Per continuare a leggere hai bisogno di un'iscrizione.

Iscriviti o entra nel tuo account:

Le ultime risorse

I topini di Natale

I topini di Natale

I topini di Natale – fiaba d’Avvento – A Betlemme c’era una vecchia stalla, dove viveva Remus, il bue. Il terreno era cosparso di erba e paglia.

Leggi Tutto »
Torna in alto