Il fuso, la spola e l’ago (Grimm, 188)

Fiabe per bambini su Parenta

Racconto per bambini
Età consigliata: dai 5 anni

Il fuso, la spola e l'ago

C’era una volta una ragazza, orfana di entrambi i genitori sin dalla tenera età. La sua madrina viveva tutta sola in una piccola casetta ai confini del villaggio, e per vivere faceva la tessitrice, la filatrice, e la cucitrice; la vecchia prese l’orfanella a servizio e la crebbe caritatevolmente. Quando la fanciulla ebbe quindici anni, la madrina si ammalò; allora chiamò a sé la ragazza e le disse: “Mia cara figliola, sento che la mia fine è vicina; ti lascio questa mia casetta che ti proteggerà da venti e dal maltempo. Ti lascio, inoltre, un fuso, una spola, e un ago. Con questi potrai guadagnarti da vivere.” Così dicendo, pose le mani sul capo della fanciulla, e la benedisse: “Serba Dio nel tuo cuore e non avrai che bene” E chiuse gli occhi. Quando la seppellirono nella terra per darle l’eterno riposo, la ragazza comparì davanti alla bara piangendo e porgendole i più rispettosi omaggi. 

Per continuare a leggere hai bisogno di un'iscrizione.

Iscriviti o entra nel tuo account:

Le ultime risorse

Torna in alto