Come si sviluppa il bambino dalla nascita ai 7 anni

Fasi di sviluppo dalla nascita ai 7 anni

Abbiamo parlato ne  I primi passi nella pedagogia Waldorf   di quali siano gli aspetti principali su cui si fonda la pedagogia steineriana. Ora vediamo nel dettaglio cosa accade nei primi sette anni di vita del bambino.

Il periodo che precede la maturità scolastica, piò o meno fino ai sette anni, è contrassegnato da un’attività particolarmente intensa dei sensi del bambino. Ad ogni esperienza sensoriale corrisponde una reazione interiore immediata, su cui si fonda l’impulso di imitare tutto ciò che percepisce e che avviene intorno a sé. Molti processi evoluti e cognitivi essenziali si fondano proprio su tale capacità di imitazione, come imparare a camminare, a parlare e a pensare. 

Camminare, parlare e pensare

Dalla nascita fino alla seconda dentizione, all’incirca fino ai sette anni di età, il corpo del bambino compie su di sé un grande lavoro, molto diverso dai compiti di ogni altro periodo della vita. I suoi organi non sono ancora formati del tutto e dovranno plasmarsi in determinate forme. Anche in seguito ci sarà una crescita, ma questa avverrà sulle forme che si sono plasmate durante i primi sette anni di vita. 
Facciamo un esempio. Pensate di giocare con della pasta modellabile, come il Das. Un pomeriggio decidete di riprodurre il cuoricino, i polmoni, l’intestino e tutti gli organi del vostro corpo, e alla sera andate a letto soddisfatti. La mattina seguente, al risveglio, vi rendete conto però che il cuoricino l’avreste dovuto fare un pò più cicciottello, e cercate di modellarlo di nuovo: ma il Das oramai è indurito. L’organo si è formato. 

Per continuare a leggere hai bisogno di un'iscrizione.

Iscriviti o entra nel tuo account:

Le ultime risorse

Torna in alto